La sofferenza

Un angelo mi è apparso davanti “” La sofferenza è uno stato di vivere in squilibrio con la vostra anima. La sofferenza che vi portate dietro viene dal vostro Karma in generale perchè dovete rivivere certe esperienze e sta a voi poterle passare vivendole o creare ancora più situazioni particolari che allungheranno sempre di più la guarigione. Ogni soffrenza che voi vedete tale, in realtà nel mondo astrale e eterico non esiste cosi.. qui si formano le immagini delle vostre pensate e quando esse non sono in equilibrio con l’anima divina, si materializzano nel vostro corpo denso e nel vostro mondo. Ogni pensiero, ogni parola che voi dite è una forma di energia che va a raggrupparsi nell’astrale e si addensa per potere rivenire poi nella vostra vita. Quindi io vi chiedo di controllare i vostri pensieri le vostra parole per poter rendere la vostra vita meno sofferente possibile. Lo stato di essere in pena, o sofferente, è uno stato che non è consono al vostro spirito, ma che voi stessi avete creato tramite il mentale e il vostro ego. Troppe persone continuano a pensare che sono le padroni del mondo, donando solo guerre, litigi e repressioni verso i loro fratelli e queste persone un giorno dovranno rivivere quello che stanno provocando. La vita non li dimenticherà. Il Karma è il bagaglio che si porteranno dietro e che in esso ci sarà anche la grossa valigia della sofferenza data. Fratelli e sorelle, penare e soffrire non lo ha scelto Dio, anzi vi ha dato tutto e vi ha donato la libertà di scegliere tra il bene e il male,tra la salute e la malattia tra l’amore e la paura di amare. Quello che accade nella vostra vita non è la colpa del Nostro Padre ma sono le conseguenze delle vostri azioni e delle vostre pensate dell’oggi e delle vite passate. Se oggi cominciate a rettificare queste semplici cose voi non conoscerete alcuna sofferenza nei vostri giorni futuri. Quindi cari fratelli terrestri, pregate per cambiare il vostro modo di vivere pregate e abbiate tanta fede per crederlo…. credetelo perchè credendo fermamente sieta già al di la della metà strada per portarli nella vostra vita. La mia pace è nel cuore di colui che la risente e la fa sua… Gabriel”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.